Olio essenziale di Sandalo: una fonte di calma e serenità

Gli oli essenziali: cosa sono e come sceglierli.
14 luglio 2018
Gabaron (Tè-GABA): il tè che aiuta a combattere ansia e stress
27 luglio 2018

L’olio essenziale di Sandalo è un olio molto versatile in quanto, grazie alla sua delicatezza e al fatto che non irrita la pelle, può essere usato tranquillamente senza particolari precauzioni.

E’ ricavato dal legno di sandalo che è un legno molto profumato ed aromatico al punto che piccoli monili in legno di sandalo conservano la loro profumazione per diversi anni. E’ un olio essenziale che agisce moltissimo a livello emotivo in quanto tranquillizza, calma e dona uno stato di serenità aiutando anche ad attenuare l’aggressività e lo stress.

Si presta quindi non solo alla diffusione, ma anche a dei veri e propri massaggi rilassanti e rinvigorenti. Lo possiamo aggiungere ad un olio inerte (olio di jojoba, cartamo, mandorle, girasole…) e massaggiarlo sul corpo in un periodo di particolare stress o di iperlavoro in quanto allevia le tensioni e aiuta a restare centrati e attivi allo stesso tempo. Consigliato il massaggio al mattino che dona una piacevole sensazione di benessere all’inizio giornata e quella giusta energia e voglia di fare. Aggiungere 2 o 3 gocce di olio essenziale ad un pò di olio da massaggio o ad una crema base (io adoro il fluido base della eos che è adattissimo per il massaggio con oli essenziali) e iniziare il massaggio sulle braccia e sul collo con movimenti circolari e lenti e massaggiare per 5 minuti circa, l’effetto benefico ci accompagnerà nella giornata.

Diffuso nell’ambiente contribuisce a creare un clima più rilassato, a mantenere la concentrazione e a ridurre i livelli di stress. Per questo la sua diffusione si presta bene anche agli ambienti di lavoro o all’auto, oltre che all’abitazione.

A me piace, quando pposso, aggiungerlo all’acqua della vasca la sera per un bagno rilassante. Infatti col calore dell’acqua i pori della pelle si dilatano e l’olio sprigiona tutta la sua azione per un effetto antistress assicurato. Ovviamente prima di aggiungerlo all’acqua lo dobbiamo diluire in un materiale che sia un pò idrosolubile in quanto, come dico sempre, gli oli essenziali, pur non essendo chimicamente dei veri oli, sono comunque liposolubili e non si solubilizzano in acqua; a tale scopo va benissimo un’emulsione leggera come il latte o un pochino di bagno doccia base, meglio se non profumato.

Inoltre l’olio essenziale di sandalo è un buon decongestionante sia venoso che linfatico ed è indicato quindi in chi soffre di edemi e gonfiori alle gambe. In questo caso possiamo eseguire un massaggio drenante aggiungendo 4 gocce dell’olio essenziale all’all’olio girasole,ad una crema base o ad una crema bio alla calendula e massaggiare la gamba partendo dai piedi per risalire, eseguendo movimenti circolari, fino al ginocchio.

Ha anche un’azione antitosse e antispasmodica quindi può essere inalato in caso di tosse o di bronchite. Inoltre la sua azione leggermente antisettica lo rende idoneo anche in caso di problemi di acne.

Come possiamo vedere quest’olio essenziale apporta tantissimi benefici ed agendo non solo a livello fisico, ma anche e in modo profondo sulla mente, è un ottimo alleato per il nostro benessere.

Se vuoi saperne di più contattami

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Centro delle preferenze sulla privacy

Google Analytics

Utilizzato per inviare dati a Google Analytics in merito al dispositivo e al comportamento del visitatore. Tiene traccia del visitatore su dispositivi e canali di marketing.

_ga, _gid, _gat, _gtag

Chiudi il tuo account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?